Gattoegatti

dedicato ai nostri amici più cari... i Gatti

lunedì, 24 novembre 2014

Last update:05:35:18 PM GMT

Curiosita' e consigli La Gatta: Amore e Sesso nell’accoppiamento.
You are here: Curiosita' e consigli La Gatta: Amore e Sesso nell’accoppiamento.

La Gatta: Amore e Sesso nell’accoppiamento.

accoppiamento gattiL’ovulazione delle gatte avviene solo al momento dell’accoppiamento. Se decidete di fare accoppiare la vostra gatta, aspettate che abbia raggiunto almeno i 18 mesi di vita, e fatela preventivamente visitare da un veterinario per verificare l’assenza di problemi fisici e patologici. Se decidete di non fare accoppiare la vostra gatta, sarà consigliabile farla sterilizzare, in quanto una gatta cui sia impedito l’accoppiamento potrebbe soffrire molto, avere periodi di estro sempre più frequenti e intensi, arrivare a rifiutare il cibo, sporcare fuori dalla lettiera e potrebbe cercare in tutti i modi e con ogni astuzia di allontanarsi da casa.

La gatta in estro non presenta perdite di sangue, ma vi accorgerete presto del suo stato osservandone il comportamento: sarà particolarmente languida, affettuosa e bisognosa di coccole, struscerà spesso il collo per terra o contro varie suppellettili, miagolerà spesso per richiamare il maschio. In certi casi particolari assumerà atteggiamenti eroticamente provocatori, irresistibili per qualsiasi micio ma che potrebbero disorientarvi.
L’odore e i miagolii di una femmina in calore attirano di solito un gran numero di maschi che si radunano al suo cospetto e attendono il momento propizio all’accoppiamento. Il maschio dominante, o quello che è risultato vincitore della contesa per accaparrarsi i suoi favori, si avvicina alla femmina e si accoppia con lei. L’atto dell’accoppiamento dura poco (l’eiaculazione avviene al momento della penetrazione) ma viene ripetuto circa sette volte. Può però succedere che la femmina accetti di accoppiarsi con un altro maschio, e poi con un altro ancora, a volte con tutti i convenuti, dal più importante fino al pretendente più umile nella scala gerarchica. Questo tipo di comportamento può dare origine a una figliata di piccoli tutti diversi tra di loro perché figli ognuno di un padre diverso. Dopo l’accoppiamento la gatta si rotola per terra, strusciando la schiena contro il suolo, per qualche minuto.

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksNewsvineLinkedinRSS Feed